La figura e l’opera di don Lorenzo Milani: dalla mostra fotografica al convegno – dibattito.

329

La figura e l’opera di don Lorenzo Milani: dalla mostra fotografica al convegno – dibattito

L’itinerante mostra fotografica sulla figura di don Lorenzo Milani – allestita presso i locali della Scuola Primaria Montale, dell’Istituto Comprensivo 1 “Pentimalli” di Gioia Tauro – è stata fortemente voluta dal Dirigente Scolastico, Prof. Domenico Pirrotta, la cui visuale educativa ha sempre posto al centro la valorizzante crescita della persona umana e il ruolo democratico e formativo della scuola. L’itinerario espositivo – intitolato “Gianni e Pierino. La scuola di Lettera ad una professoressa” – è stato inaugurato il dodici dicembre, mentre lo svolgimento si è prolungato fino al venti dello stesso mese. Esso si è presentato caratterizzato da circa trenta pannelli fotografici, i quali hanno raccontato – anche attraverso la proposta di brevi citazioni e di significativi commenti – il manifesto del pensiero pedagogico di don Milani e dei ragazzi di Barbiana. L’obiettivo è stato quello richiamare l’attenzione sull’importanza dell’esperienza scolastica, intesa come realtà effettivamente accessibile e vivibile per tutti, desiderosa di difendere e valorizzare la specificità delle differenze, appunto per questo in piena coerenza con la visione progettuale di un’offerta formativa qualificata da contenuti didattici e contrassegnata – al contempo – da percorsi di apprendimento che hanno consentano, a tutti e a ciascuno, di essere inclusi anche nei vari contesti sociali. La mostra fotografica è stata visitata dai nostri allievi della Scuola Secondaria, ai quali è stato chiesto di esprimere un pensiero a caldo sugli effetti emotivi, empatici sortiti dalla stessa, alla luce anche delle conoscenze pregresse che ciascuno aveva acquisito sul parroco di Barbiana. Il gran numero di pensieri, appuntati dai nostri ragazzi sui post-it lasciati appositamente all’uscita del locale che ha ospitato la mostra, è stato di ispirazione per l’idea di un momento di confronto ed analisi dei pensieri dei nostri allievi, che si è concretizzato in un incontro – dibattito dal titolo “Ripensare la scuola e la società a partire dal pensiero di don Lorenzo Milani”, tenutosi mercoledì ventisei aprile nel plesso Stella Maris dell’I.C. F. Pentimalli. L’evento – moderato dal giornalista Domenico Latino – è stato presentato dal Dirigente Scolastico, Prof. Domenico Pirrotta, mentre successivamente sono stati previsti i saluti istituzionali del Sindaco di Gioia Tauro, Aldo Alessio, accompagnato dal Vicesindaco Carmen Moliterno. Rilevante è stato il contributo delle prof.sse Daniela Gianesini, Giovanna Riso e Simona Marra, che in un intervento dal titolo “I pensieri delle allieve e degli allievi su don Lorenzo Milani: un approccio analitico a margine della mostra sul Priore di Barbiana” hanno commentato ed analizzato alcuni dei pensieri che gli alunni hanno lasciato dopo aver visitato la summenzionata mostra. La Prof.ssa Gianesini, nella fattispecie, ha sviluppato le dinamiche socio antropologiche, correlando le parole formulate dagli allievi agli obiettivi prioritari della pedagogia di don Milani, a partire dalla formazione delle coscienze grazie all’importanza interpretativa delle realtà esperienziali vissute e dalle conoscenze in possesso. La prof.ssa Riso, invece, ha richiamato l’attenzione sulla dimensione emozionale dell’insegnamento di don Milani, ispirato alla cura e alla capacità di contribuire alla costruzione del sé attraverso percorsi di relazioni affettive, volte ad assumere un ruolo del tutto rilevante per la costruzione dell’identità personale. La prof.ssa Marra, infine, ha richiamato l’attenzione sulla profondità e l’audacia dello sguardo pedagogico del Priore di Barbiana, dunque sul liberante ruolo educativo proposto dalla padronanza del pensiero e della parola, a fondamento di una scuola desiderosa d’inserirsi nei più moderni e complessi processi di cambiamento. Di seguito l’intervento del prof. Mimmo Petullà, intitolato “L’attualità pedagogica e sociale di don Lorenza Milani”, nel corso del quale si è soffermato sull’universalità dei principi su cui si basa il pensiero donmilaniano e sulla loro applicabilità alla nostra scuola contemporanea. Infine, ed a conclusione dell’evento è intervenuta l’On. Angela Napoli, che ha attinto alla sua storia personale di docente con esperienza di insegnamento in un piccolo paese arroccato sulle montagne piemontesi per mettere in evidenza quanto una didattica di ispirazione donmilaniana si instauri quasi spontaneamente in contesti difficili. Appare importante aggiungere che l’’iniziativa si è inserita pienamente nel quadro di un processo di cambiamento del sistema d’istruzione inclusivo a tutti i livelli. L’Istituto Comprensivo 1 “Pentimalli”  è convinto, d’altra parte, della necessità di andare al di là della dimensione meramente nozionistica, prestando una maggiore attenzione alle storie personali degli allievi e delle allieve, dunque al loro territorio di appartenenza, nel tentativo di ricordare che “la scuola – come afferma, a più riprese, il Dirigente Pirrotta – deve avere la capacità di scoprire i talenti di ciascuno e valorizzarli, per metterli al servizio del bene comune”.

Allegati

In this article
MENU
Chiudi